ANNO SCOLASTICO 2015-2016

il progetto consiste in una serie di lezioni, sperimentazioni di fisica e osservazioni astronomiche che permettono agli studenti di comprendere e applicare concetti avanzati di fisica e astrofisica, attraverso un approfondimento dei programmi di studio della scuola superiore caratterizzato da una marcata interdisciplinarità dei contenuti astronomici con i corsi di fisica, chimica e matematica. Per alcuni ci potrà essere la possibilità di vivere un'esperienza di ricerca in astrofisica insieme ai ricercatori dell'Osservatorio di Asiago con osservazioni astronomiche al telescopio seguite da analisi quantitativa dei dati tramite specifici software, e di incrementare la loro esperienza nel produrre articoli e presentazioni dei risultati scientifici che hanno ottenuto. È stato ideato dal Dipartimento di Astronomia dell'Università di Padova con la collaborazione di un gruppo di laureati in Astronomia, insegnanti di matematica e fisica alle scuole superiori.
Il progetto negli ultimi anni è stato rivolto agli studenti delle classi quarte delle scuole secondarie di secondo grado, come esperienza culturale e di orientamento alla scelta universitaria.
Si allega il progetto educativo inviato dai docenti responsabili del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova.

Articolazione del Progetto:

  •   Ciclo di 6 lezioni frontali da tenersi presso il liceo “G.Berto” di Mogliano Veneto (scuola Polo).

    Le lezioni, della durata di 2 ore ciascuna, si svolgono nel pomeriggio, generalmente dalle 15.00 alle 17.00, nei laboratori multimediali o nell'Aula Magna del Liceo “Berto”. In base al numero di iscritti si valuterà la possibilità di effettuare due delle sei lezioni presso il Liceo Da Vinci. Le lezioni Iniziano a metà febbraio e proseguono a cadenza mediamente settimanale fino ad aprile secondo un programma che nei limiti del possibile terrà conto delle date già impegnate in altri progetti. Le Unità Didattiche corrispondenti alle 6 lezioni sono state elaborate da una commissione scientifica composta da insegnanti laureati in Astronomia e da docenti del Dipartimento di Astronomia. I contenuti specifici delle lezioni sono stati rielaborati dai docenti dei corsi e, presso il nostro polo, affiancati da test di esercitazione, eventualmente da svolgere a casa.

  •   Organizzazione di almeno 1 lezione completamente dedicata agli esercizi e ai test.

  •   Somministrazione del test scritto di selezione ad aprile 2016 per poter accedere agli stage osservativi. Possono partecipare al test solo gli studenti che hanno frequentato almeno il 70% delle 7 lezioni frontali. Al di là dell’arricchimento culturale offerto dalle lezioni, la possibilità di partecipare alla parte sperimentale degli stage osservativi viene data ad un numero ridotto di studenti che abbiano dimostrato un vero impegno; per tale motivo parteciperanno agli stage i 20 studenti classificati ai primi 20 posti della graduatoria regionale del test di selezione, indipendentemente dalla scuola di provenienza, e che abbiano totalizzato un punteggio pari ad almeno il 70% del punteggio massimo del test. ll questionario a risposte multiple , preparato dai docenti del Dipartimento di Fisica e Astronomia di Padova, verte su tutti gli argomenti del corso e si svolge nelle sedi delle scuole polo (vedi esempio http://dipastro.pd.astro.it/progettoeducativo/esempio_test.pdf).

  •  Per gli studenti selezionati partecipazione agli stage osservativi al telescopio da 122cm dell'Osservatorio di Asiago

  • Per ogni gruppo di studenti che partecipa allo stage, elaborazione e stesura di una tesina finale, in formato di presentazione multimediale, utilizzando i dati sperimentali raccolti e/o analizzati durante lo stage medesimo.

  • Per tutti gli studenti del progetto che sono stati presenti almeno al 70% delle lezioni si valuta la possibilità di ampliare il progetto organizzando: o una visita presso l’osservatorio astrofisico di Asiago cima Pennar in un pomeriggio e sera con lezione su argomento di astrofisica da concordare e, tempo meteorologico permettendo, osservazioni visuali al telescopio, o eventuali brevi esercitazioni (una o due esercitazioni di due ore ciascuna), sull’analisi di dati astrofisici (spettri in particolare). E' un'attività mirata a mettere in contatto lo studente con dati astronomici reali, da cui estrarre l'informazione fisica (in connessione con le conoscenze dei corsi scolastici e del progetto) tramite misure e loro analisi, non senza l’uso di sofisticati software che sono utilizzati dagli astronomi di tutto il mondo allo stesso scopo, software open source.

Altre in formazioni sul progetto si trovano:
nel sito ufficiale del progetto all’indirizzo internet http://dipastro.pd.astro.it/progettoeducativo nel sito del Liceo Berto http://www.liceoberto.it/ita/cielocomelaboratorio.php

ANNO SCOLASTICO 2013-2014

Il progetto consiste in una serie di lezioni, sperimentazioni di fisica e osservazioni astronomiche che permetteranno agli studenti di comprendere e applicare concetti avanzati di fisica e astrofisica, attraverso un approfondimento dei programmi di studio della scuola superiore caratterizzato da una marcata interdisciplinarità dei contenuti astronomici con i corsi di fisica, chimica e matematica.  Per alcuni ci potrà essere la possibilità di vivere un'esperienza di ricerca in astrofisica insieme ai ricercatori dell'Osservatorio di Asiago con osservazioni astronomiche al telescopio seguite da analisi quantitativa dei dati tramite specifici software, e di incrementare la loro esperienza nel produrre articoli e presentazioni dei risultati scientifici che hanno ottenuto. È stato ideato dal Dipartimento di Astronomia dell'Università di Padova con la collaborazione di un gruppo di laureati in Astronomia, insegnanti di matematica e fisica alle scuole superiori.

Il progetto da quest'anno è rivolto agli studenti delle classi  quarte delle scuole secondarie di secondo grado, come esperienza culturale e di orientamento alla scelta universitaria.

Articolazione del Progetto:

  • Ciclo di 8 lezioni frontali da tenersi presso il liceo “G.Berto” di Mogliano Veneto (scuola Polo). Se il numero di adesioni del nostro Liceo fosse alto, alcune delle prime lezioni saranno tenute presso il Liceo Da Vinci. Le lezioni, della durata di 2 ore ciascuna, si svolgono nel pomeriggio,  generalmente dalle 15.00 alle 17.00, nei laboratori multimediali o nell'Aula Magna. Iniziano a metà febbraio e proseguono a cadenza mediamente settimanale fino ad aprile secondo l'allegato programma. Le Unità Didattiche sono state elaborate da una commissione scientifica composta da insegnanti laureati in Astronomia e da docenti del Dipartimento di Astronomia. I contenuti specifici delle lezioni sono stati rielaborati dai docenti dei corsi e, presso il nostro polo, affiancati da test di esercitazione.
  • Organizzazione di almeno 1 lezione facoltativa completamente dedicata agli esercizi e ai test.
  • Somministrazione del test scritto di selezione a maggio 2013 per poter accedere agli stage osservativi. Possono partecipare al test solo gli studenti che hanno frequentato almeno il 70% delle 8 lezioni frontali. Al di là dell’arricchimento culturale offerto dalle lezioni, la possibilità di partecipare alla parte sperimentale degli stage osservativi viene data ad un numero ridotto di studenti che abbiano dimostrato un vero impegno, per tale motivo parteciperanno agli stage i 20 studenti classificati ai primi 20 posti della graduatoria regionale del test di selezione, indipendentemente dalla scuola di provenienza,  purché tali studenti classificati ai primi 20 posti abbiano superato il 70% del punteggio massimo del test. ll questionario a risposte multiple ,  preparato dai docenti del Dipartimento, verte su tutti gli argomenti del corso e si svolge nelle sedi delle scuole polo.

(vedi protocollo, http://dipastro.pd.astro.it/progettoeducativo/crediti-protocollo.pdf  e vedi esempio http://dipastro.pd.astro.it/progettoeducativo/esempio_test.pdf).

  • Per gli studenti selezionati partecipazione agli stage osservativi al telescopio da 122cm dell'Osservatorio di Asiago da parte dell’Università di Padova. Gli studenti selezionati in tutti i test svolti nelle varie sedi, per un totale di 20 studenti in tutta la regione Veneto, vengono divisi in 2 gruppi e ciascuno potrà usufruire di 5 notti di osservazione e/o attività di ricerca, da lunedì a venerdì compresi, nel luglio 2014.
  • Per ogni gruppo di studenti che parteciperà allo stage, elaborazione e stesura di una tesina finale, in formato di presentazione multimediale, utilizzando i dati sperimentali raccolti e/o analizzati durante lo stage medesimo, da presentare presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Padova.
  • Crediti Universitari:  la Scuola (ex facoltà) di Scienze dell'Università di Padova offre dei crediti universitari.
    I criteri di assegnazione sono: Chi ha superato il punteggio di 70/100 nel test finale guadagna 1 credito. Chi partecipa allo stage acquisisce 1 credito. In questo modo chi non è potuto accedere allo stage per la ristrettezza dei posti, ma è bravo e interessato può avere 1 credito (mentre chi è anche entrato allo stage, può averne 2.)
  • Per tutti gli studenti del progetto che sono stati presenti almeno al 70% delle lezioni si valuterà la possibilitàdi ampliare il progetto organizzando:
    • una  visita presso l’osservatorio astrofisico di Asiago cima Pennar in un pomeriggio e sera con lezione su argomento di astrofisica da concordare e, tempo meteorologico permettendo, osservazioni visuali al telescopio. La visita sarà limitata agli studenti.
    • eventuali brevi esercitazioni (una o due esercitazioni di due ore ciascuna),   sull’analisi di dati astrofisici (spettri in particolare). E' un'attività mirata a mettere in contatto lo studente con dati astronomici reali, da cui estrarre l'informazione fisica (in connessione con le conoscenze dei corsi scolastici e del progetto) tramite misure e loro analisi, non senza l’uso di sofisticati software che sono utilizzati dagli astronomi di tutto il mondo allo stesso scopo, software open source.

Altre informazioni sul progetto si trovano: 

nel sito ufficiale del progetto all’indirizzo internet http://dipastro.pd.astro.it/progettoeducativo

nel sito del Liceo Berto http://www.liceoberto.it/ita/cielocomelaboratorio.php

Gli studenti delle classi quarte interessati sono invitati a fornire il proprio nominativo via mail all'indirizzo, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,  entro il 18 dicembrespecificando, in oggetto, Il cielo come laboratorio 2014, e indicando nome cognome e classe. 

Si ricorda che l’adesione all’iniziativa implica l’impegno a partecipare almeno al 70% delle lezioni del corso. Gli studenti sono pregati, prima di iscriversi, di controllare la propria reale possibilità di partecipare all'iniziativa dal momento che il numero di corsi che verranno attivati dipende dal numero di iscritti. I nominativi verranno comunicati alla scuola Polo che organizza i corsi e che valuterà la possibilità di accogliere tutte le richieste.

Ai link il programma 2014 e i risultati del test a.s.2013-2014